USD/JPY si muove verso un’altra settimana proficua, ma si attende l’aggiornamento sull’inflazione USA

Analisi USD/JPY

Questa è stata una settimana difficile e volatile, con il dollaro USA che ha cancellato i guadagni precedenti, in mezzo a un rally di sollievo da parte dell'euro e della sterlina britannica, nonché a una certa rivalutazione da parte dei mercati del percorso di inasprimento della Fed a causa dell'aumento dei timori di recessione.

I dati di ieri hanno mostrato che l'economia statunitense si è ridotta dello 0,6% nel secondo trimestre, segnando il secondo trimestre consecutivo di crescita negativa, dopo la contrazione dell'1,4% nel primo trimestre. Oggi gli operatori di mercato si concentreranno sull'inflazione PCE statunitense #, che può determinare la traiettoria del biglietto verde e innescare la volatilità.

Lo strumento FedWatch del CME prevede ancora un rialzo di 75 punti base a novembre e di 50 punti base a dicembre, ma con probabilità inferiori al 60% al momento in cui scriviamo [1]. Tuttavia, questa settimana i funzionari della Fed hanno ribadito la loro posizione da falco e il loro impegno a ripristinare la stabilità dei prezzi.

Intervenendo giovedì alla CNBC, la signora Mester (votante) ha affermato che non è il momento di pensare a un'eventuale interruzione o se si è andati troppo oltre, poiché i tassi sono ancora "nemmeno in territorio restrittivo " e l'inflazione è ai massimi da quarant'anni. [2]

Anche se negli ultimi giorni il biglietto verde ha avuto difficoltà nei confronti di alcune delle sue principali controparti, rimane forte nei confronti dello yen, poiché il differenziale di politica monetaria è caotico.

L'impatto negativo dell'intervento sul cambio della scorsa settimana da parte delle autorità giapponesi ha avuto solo un impatto negativo di breve durata su USD/JPY, che ha registrato la settima settimana consecutiva di profitto e si avvia verso la conclusione di un altro mese forte.

La correzione in questione è stata contenuta dal 38,2% di Fibonacci dell'avanzata tra il minimo di agosto e il massimo di settembre, che mantiene i tori sulla strada per nuovi massimi di 24 anni (attualmente a 145,90), anche se potrebbe essere ancora presto per parlare di un'avanzata sostenuta oltre 147,90-150,00.

D'altra parte, finché USD/JPY non rompe il terreno, c'è spazio per una nuova pressione verso 142,23-141,30, ma l'area da lì in poi è ben protetta, in quanto contiene l'EMA200, il 38,2% di Fibonacci e la trendline ascendente dai minimi di agosto.

Nikos Tzabouras

Senior Market Specialist

Nikos Tzabouras is a graduate of the Department of International & European Economic Studies at the Athens University of Economics and Business. He has a long time presence at FXCM, as he joined the company in 2011. He has served from multiple positions, but specializes in financial market analysis and commentary.

With his educational background in international relations, he emphasizes not only on Technical Analysis but also in Fundamental Analysis and Geopolitics – which have been having increasing impact on financial markets. He has longtime experience in market analysis and as a host of educational trading courses via online and in-person sessions and conferences.

Fonti

1

Consultato il 30 Set 2022 https://www.cmegroup.com/trading/interest-rates/countdown-to-fomc.html#

2

Consultato il 27 Nov 2022 https://www.youtube.com/watch

Disclosure

Questi materiali costituiscono una comunicazione di marketing e non prendono in considerazione le circostanze personali, l'esperienza di investimento o la situazione finanziaria attuale. Il contenuto è fornito come commento di mercato generale e non deve essere interpretato come contenente alcun tipo di consiglio di investimento, raccomandazione di investimento e/o sollecitazione per qualsiasi investimento. Questa comunicazione di mercato non implica o impone l'obbligo per l'utente di eseguire un'operazione di investimento e/o acquistare prodotti o servizi di investimento. Questi materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali progettati per promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non sono soggetti ad alcun divieto sul trading prima della diffusione della ricerca sugli investimenti.

FXCM e le sue affiliate non saranno in alcun modo responsabili nei tuoi confronti per eventuali inesattezze, errori o omissioni, indipendentemente dalla causa, per il contenuto di questi materiali o per eventuali danni (diretti o indiretti) che potrebbero derivare dall'uso di tali materiali, servizi e il loro contenuto. Di conseguenza, chiunque agisca in base ad essi lo fa a proprio rischio. Assicurati di aver letto e compreso la nostra clausola di esclusione di responsabilità completa relativa alle informazioni precedenti, a cui è possibile accedere qui.

Performance passate: le performance passate non sono rappresentative dei risultati futuri.

${getInstrumentData.name} / ${getInstrumentData.ticker} /

Borsa: ${getInstrumentData.exchange}

${getInstrumentData.bid} ${getInstrumentData.divCcy} ${getInstrumentData.priceChange} (${getInstrumentData.percentChange}%) ${getInstrumentData.priceChange} (${getInstrumentData.percentChange}%)

${getInstrumentData.oneYearLow} 52/wk Range ${getInstrumentData.oneYearHigh}