Il presidente degli Stati Uniti Biden annuncia il divieto del petrolio russo

US Bans Russian Oil

Il presidente degli Stati Uniti Biden ha appena annunciato che il petrolio proveniente dalla Russia non sarà più accettabile nei porti statunitensi, intensificando la recente sanzione contro il paese, come ritorsione all'invasione in Ucraina. [1]

La Casa Bianca aveva aperto la porta a tale mossa, ma c'era stata una certa esitazione a premere il grilletto, data l'impennata dell'inflazione che è stata un mal di testa costante per l'amministrazione Biden.

Domenica, la presidente della Camera degli Stati Uniti Pelosi ha annunciato che i legislatori stanno già esplorando una legislazione che "vieterebbe l'importazione di petrolio russo e di prodotti energetici negli Stati Uniti ", mettendo pressione sulla Casa Bianca ad agire per prima. [2]

Il segretario di Stato americano Blinken aveva notato che "Siamo ora in discussioni molto attive con i nostri partner europei sul divieto di importazione di petrolio russo nei nostri paesi ", in un'intervista alla CNN di domenica. [3]

L'Unione europea non ha seguito gli Stati Uniti in quanto è molto più dipendente dalla fornitura di energia russa, ma ha annunciato prima un piano per ridurre la sua dipendenza. La Commissione europea ha proposto un piano per rendere l'Europa indipendente dai combustibili fossili russi ben prima del 2030, che può ridurre la domanda dell'UE di gas russo di due terzi entro la fine dell'anno. [4]

Fornitura di energia russa

La Russia è il terzo produttore mondiale di petrolio dietro gli Stati Uniti e l'Arabia Saudita, con una produzione totale di 11,3 milioni di barili al giorno a gennaio, secondo l'Agenzia Internazionale dell'Energia (AIE). È anche il più grande esportatore, avendo esportato 7,8 milioni di barili/giorno nel dicembre 2021. [5]

L'esposizione degli Stati Uniti al petrolio russo è relativamente limitata, con solo circa il 7% delle importazioni di petrolio che proverranno dal paese nel 2020. [6]

L'Unione europea importa il 90% del suo consumo di gas, con la Russia che fornisce circa il 45% di queste importazioni, in livelli variabili tra gli Stati membri. La Russia rappresenta anche circa il 25% delle importazioni di petrolio e il 45% delle importazioni di carbone. [4]

USOIL

USOIL estende la sua avanzata a nuovi livelli che non si vedevano da luglio 2008, guadagnando più del 5% nella giornata, al momento della scrittura.

Nikos Tzabouras

Senior Financial Editorial Writer

Nikos Tzabouras is a graduate of the Department of International & European Economic Studies at the Athens University of Economics and Business. He has a long time presence at FXCM, as he joined the company in 2011. He has served from multiple positions, but specializes in financial market analysis and commentary.

With his educational background in international relations, he emphasizes not only on Technical Analysis but also in Fundamental Analysis and Geopolitics – which have been having increasing impact on financial markets. He has longtime experience in market analysis and as a host of educational trading courses via online and in-person sessions and conferences.

Fonti

1

Consultato il 08 Mar 2022 https://twitter.com/i/broadcasts/1ZkKzbqezRvKv

2

Consultato il 08 Mar 2022 https://www.speaker.gov/newsroom/3622

3

Consultato il 08 Mar 2022 https://www.state.gov/secretary-antony-j-blinken-on-nbc-meet-the-press-with-chuck-todd/

4

Consultato il 08 Mar 2022 https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/en/ip_22_1511

5

Consultato il 08 Mar 2022 https://www.iea.org/reports/russian-supplies-to-global-energy-markets/oil-market-and-russian-supply-2

6

Consultato il 26 Feb 2024 https://www.eia.gov/tools/faqs/faq.php

${getInstrumentData.name} / ${getInstrumentData.ticker} /

Borsa: ${getInstrumentData.exchange}

${getInstrumentData.bid} ${getInstrumentData.divCcy} ${getInstrumentData.priceChange} (${getInstrumentData.percentChange}%) ${getInstrumentData.priceChange} (${getInstrumentData.percentChange}%)

${getInstrumentData.oneYearLow} 52/wk Range ${getInstrumentData.oneYearHigh}
Disclosure

Questi materiali costituiscono una comunicazione di marketing e non prendono in considerazione le circostanze personali, l'esperienza di investimento o la situazione finanziaria attuale. Il contenuto è fornito come commento di mercato generale e non deve essere interpretato come contenente alcun tipo di consiglio di investimento, raccomandazione di investimento e/o sollecitazione per qualsiasi investimento. Questa comunicazione di mercato non implica o impone l'obbligo per l'utente di eseguire un'operazione di investimento e/o acquistare prodotti o servizi di investimento. Questi materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali progettati per promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non sono soggetti ad alcun divieto sul trading prima della diffusione della ricerca sugli investimenti.

FXCM e le sue affiliate non saranno in alcun modo responsabili nei tuoi confronti per eventuali inesattezze, errori o omissioni, indipendentemente dalla causa, per il contenuto di questi materiali o per eventuali danni (diretti o indiretti) che potrebbero derivare dall'uso di tali materiali, servizi e il loro contenuto. Di conseguenza, chiunque agisca in base ad essi lo fa a proprio rischio. Assicurati di aver letto e compreso la nostra clausola di esclusione di responsabilità completa relativa alle informazioni precedenti, a cui è possibile accedere qui.

Performance passate: le performance passate non sono rappresentative dei risultati futuri.