NZD/USD si avvia verso la migliore striscia settimanale degli ultimi 2 anni

Analisi NZD/USD

La Reserve Bank of New Zealand ha aumentato i tassi di 75 punti base all'inizio della settimana, portando il tasso ufficiale di liquidità (OCR) al 4,25%. Questo segna una accelerazione del ciclo di inasprimento dopo una serie di manovre dello 0,5%, ma prevede ancora ulteriori aumenti, prevedendo ora che l'OCR raggiunga un picco del 5,5%. [1]

Questa azione è in contrasto con quella di altre importanti banche centrali, che hanno già moderato il loro ritmo o stanno cercando di farlo. La Reserve Bank of Australia ha ridotto il ritmo, dal momento che ha aumentato i tassi di un minuscolo 0,25% all'inizio del mese, il secondo adeguamento consecutivo di questa entità. [2]

La Fed statunitense sta conducendo il ciclo di inasprimento più aggressivo degli ultimi decenni, ma sta cercando di rallentare, come dimostrano i recenti commenti e i verbali di questa settimana. Secondo questi resoconti dell'ultima riunione politica, "una sostanziale maggioranza dei partecipanti " ritiene che una moderazione nel ritmo dei rialzi dei tassi "sarebbe probabilmente presto appropriata ". [3]

L'aspettativa di una moderazione da parte della Fed ha portato a un sell-off del dollaro USA a novembre, consentendo al Kiwi di estendere il suo recente rally nei confronti del biglietto verde per il secondo mese consecutivo. Insieme alla spinta dell'accelerazione della RBNZ, il Kiwi si avvia verso la conclusione della sua sesta settimana consecutiva di profitto - la striscia più lunga degli ultimi due anni.

Copre la metà delle perdite di quest'anno e si rompe al di sopra dell'EMA a 200 giorni, il che apre la porta a un'ulteriore avanzata verso 0,6452-69. Tuttavia, non ispira ancora fiducia per questa mossa e potrebbe essere necessario un pullback.

L'impressionante ripresa ha però creato condizioni di ipercomprato, come mostra l'indice di forza relativa (RSI). Inoltre, il sentimento generale è fragile, poiché i casi di Covid-19 sono elevati in Cina, uno dei principali partner commerciali della Nuova Zelanda.

Questi fattori possono contenere il rialzo di NZD/USD e spingerlo verso 0,6100-0,6093, ma sarebbe necessario un forte catalizzatore per le chiusure giornaliere al di sotto del valore critico di 0,5990-80, che arresterebbe lo slancio verso l'alto.

Nikos Tzabouras

Senior Market Specialist

Nikos Tzabouras is a graduate of the Department of International & European Economic Studies at the Athens University of Economics and Business. He has a long time presence at FXCM, as he joined the company in 2011. He has served from multiple positions, but specializes in financial market analysis and commentary.

With his educational background in international relations, he emphasizes not only on Technical Analysis but also in Fundamental Analysis and Geopolitics – which have been having increasing impact on financial markets. He has longtime experience in market analysis and as a host of educational trading courses via online and in-person sessions and conferences.

Fonti

1

Consultato il 25 Nov 2022 https://www.rbnz.govt.nz/-/media/project/sites/rbnz/files/publications/annual-reports/annual-report-2022.pdf

2

Consultato il 25 Nov 2022 https://www.rba.gov.au/media-releases/2022/mr-22-36.html

3

Consultato il 29 Gen 2023 https://www.federalreserve.gov/monetarypolicy/fomcminutes20221102.htm

Disclosure

Questi materiali costituiscono una comunicazione di marketing e non prendono in considerazione le circostanze personali, l'esperienza di investimento o la situazione finanziaria attuale. Il contenuto è fornito come commento di mercato generale e non deve essere interpretato come contenente alcun tipo di consiglio di investimento, raccomandazione di investimento e/o sollecitazione per qualsiasi investimento. Questa comunicazione di mercato non implica o impone l'obbligo per l'utente di eseguire un'operazione di investimento e/o acquistare prodotti o servizi di investimento. Questi materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali progettati per promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non sono soggetti ad alcun divieto sul trading prima della diffusione della ricerca sugli investimenti.

FXCM e le sue affiliate non saranno in alcun modo responsabili nei tuoi confronti per eventuali inesattezze, errori o omissioni, indipendentemente dalla causa, per il contenuto di questi materiali o per eventuali danni (diretti o indiretti) che potrebbero derivare dall'uso di tali materiali, servizi e il loro contenuto. Di conseguenza, chiunque agisca in base ad essi lo fa a proprio rischio. Assicurati di aver letto e compreso la nostra clausola di esclusione di responsabilità completa relativa alle informazioni precedenti, a cui è possibile accedere qui.

Performance passate: le performance passate non sono rappresentative dei risultati futuri.

${getInstrumentData.name} / ${getInstrumentData.ticker} /

Borsa: ${getInstrumentData.exchange}

${getInstrumentData.bid} ${getInstrumentData.divCcy} ${getInstrumentData.priceChange} (${getInstrumentData.percentChange}%) ${getInstrumentData.priceChange} (${getInstrumentData.percentChange}%)

${getInstrumentData.oneYearLow} 52/wk Range ${getInstrumentData.oneYearHigh}