EUR/USD si stabilizza dopo il calo post-BCE, in attesa dell’inflazione CPI USA

BCE hawkish

La Banca centrale europea (BCE) ha annunciato l'intenzione di alzare i tassi a luglio di 25 punti base e ha segnalato altre mosse, potenzialmente di maggiore entità. La banca ha inoltre alzato le previsioni di inflazione per l'anno in corso, osservando che il Consiglio direttivo "si assicurerà " del suo ritorno al di sotto del 2%. [1]

Nonostante la conferma del perno di falco e la reazione iniziale al rialzo, EUR/USD ha registrato un calo significativo, mentre anche il GER30 è crollato, una combinazione un po' contro intuitiva.

La BCE può aver indicato più rialzi dei tassi, ma si è astenuta da una mossa più aggressiva di 50 punti base a luglio, anche se ha aperto la porta a un tale aggiustamento in autunno, sottolineando ancora una volta "l'opzionalità, la dipendenza dai dati, il gradualismo e la flessibilità nella conduzione della politica monetaria ".

Fed più falco

Il percorso di inasprimento della BCE è molto meno aggressivo rispetto alle sue principali controparti, compresa la banca centrale statunitense. La Fed ha già effettuato rialzi dei tassi di 75 punti base e ha anticipato aumenti di mezza percentuale per la prossima settimana e per il mese di luglio, mentre la scorsa settimana una serie di funzionari ha accennato a un ulteriore inasprimento a settembre.

L'ultimo commento di alto profilo è stato quello del Presidente della Fed di Cleveland, Mester, che non è "in quel campo "* di coloro che ritengono che la stretta debba fermarsi a settembre. Nel corso della stessa intervista alla CNBC, ha anche aggiunto che potrebbe "facilmente arrivare a 50 punti base in quella riunione ". [2]

Pertanto, la politica monetaria rimane sfavorevole per la moneta comune in questa fase, così come le prospettive tecniche, che non sono cambiate. I mercati sono ora in attesa dell'aggiornamento sull'inflazione negli Stati Uniti #, che richiede cautela in quanto può innescare volatilità e movimenti fuori misura.

Analisi EUR/USD

L'eurodollaro ha inizialmente reagito al rialzo all'annuncio della BCE, ma ancora una volta ha respinto il critico 38,2% di Fibonacci del ribasso High/Low del 2022 (1,0786), che può eventualmente portare a un test del minimo pluriennale del 2017 (1,0339). Tuttavia, potrebbe essere presto per questo, ma è altamente vulnerabile a movimenti inferiori a 1,0500.

D'altro canto, la coppia EUR/USD riprende fiato oggi e una bassa stampa dell'IPC statunitense potrebbe potenzialmente aiutarla, dopo aver perso l'occasione di trarre vantaggio dalla svolta da falco della BCE. Anche se vediamo che la coppia sta recuperando l'EMA200 (linea nera), avrà bisogno di un forte catalizzatore per un altro crack a 1,0786, mentre la Ichimoku Cloud giornaliera incombe.

Nikos Tzabouras

Senior Market Specialist

Nikos Tzabouras is a graduate of the Department of International & European Economic Studies at the Athens University of Economics and Business. He has a long time presence at FXCM, as he joined the company in 2011. He has served from multiple positions, but specializes in financial market analysis and commentary.

With his educational background in international relations, he emphasizes not only on Technical Analysis but also in Fundamental Analysis and Geopolitics – which have been having increasing impact on financial markets. He has longtime experience in market analysis and as a host of educational trading courses via online and in-person sessions and conferences.

Fonti

1

Consultato il 10 Giu 2022 https://www.ecb.europa.eu/press/pr/date/2022/html/ecb.mp220609~122666c272.en.html

2

Consultato il 07 Ago 2022 https://www.cnbc.com/2022/06/03/feds-mester-says-inflation-hasnt-peaked-and-multiple-half-point-rate-hikes-are-needed.html

Disclosure

Questi materiali costituiscono una comunicazione di marketing e non prendono in considerazione le circostanze personali, l'esperienza di investimento o la situazione finanziaria attuale. Il contenuto è fornito come commento di mercato generale e non deve essere interpretato come contenente alcun tipo di consiglio di investimento, raccomandazione di investimento e/o sollecitazione per qualsiasi investimento. Questa comunicazione di mercato non implica o impone l'obbligo per l'utente di eseguire un'operazione di investimento e/o acquistare prodotti o servizi di investimento. Questi materiali non sono stati preparati in conformità ai requisiti legali progettati per promuovere l'indipendenza della ricerca sugli investimenti e non sono soggetti ad alcun divieto sul trading prima della diffusione della ricerca sugli investimenti.

FXCM e le sue affiliate non saranno in alcun modo responsabili nei tuoi confronti per eventuali inesattezze, errori o omissioni, indipendentemente dalla causa, per il contenuto di questi materiali o per eventuali danni (diretti o indiretti) che potrebbero derivare dall'uso di tali materiali, servizi e il loro contenuto. Di conseguenza, chiunque agisca in base ad essi lo fa a proprio rischio. Assicurati di aver letto e compreso la nostra clausola di esclusione di responsabilità completa relativa alle informazioni precedenti, a cui è possibile accedere qui.

Performance passate: le performance passate non sono rappresentative dei risultati futuri.

${getInstrumentData.name} / ${getInstrumentData.ticker} /

Borsa: ${getInstrumentData.exchange}

${getInstrumentData.bid} ${getInstrumentData.divCcy} ${getInstrumentData.priceChange} (${getInstrumentData.percentChange}%) ${getInstrumentData.priceChange} (${getInstrumentData.percentChange}%)

${getInstrumentData.oneYearLow} 52/wk Range ${getInstrumentData.oneYearHigh}